Banner Franciacorta






fotohome fotohome fotohome fotohome Progetto esposto al VII Convegno dell'Associazione Italiana di Storia Urbana (AISU) organizzato dal Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichità dell'Università degli Studi di Padova - Padova, 3-5 settembre 2015. Sito, programma e papers
Immagine del convegno - (Corr. Prof. G. Marchesi, 1°/sn)

Presentato alla 18a Conferenza Nazionale ASITA, Firenze, Palazzo degli Affari 14-16 ottobre 2014. • Sito e programma
La Franciacorta rappresenta oggi un’area molto complessa sia dal punto di vista ambientale che socio-economico. Nel suo territorio, collocato in ambito prealpino e caratterizzato dalla presenza di zone morfologicamente distinte e ben identificabili (collinare con rilievi e pianura), convivono attività produttive molto differenti e in spesso in concorrenza dal punto di vista dello sfruttamento del suolo. Sostenuto anche dal forte impulso di attività industriali, artigianali e commerciali, negli ultimi sessant’anni si è assistito ad uno sviluppo insediativo imponente che ha visto il territorio antropizzato (4,41% nel 1955, 3,48% a inizio Ottocento) incrementare del 600%. Oggi più di un quarto del territorio di collina e di pianura (26,96%) è divenuto indisponibile all’agricoltura, settore che ha visto la sua superficie utile ridursi a meno del 50% del totale, perdendo circa 1/3 dell’ammontare “originario” otto-novecentesco…
Continua la lettura del Poster


Esposto al GeObsevatory, installazione multimediale e interattiva allestita in occasione della 15^ edizione della Conferenza Italiana Utenti ESRI, Roma 9-10 aprile 2014.
La Map presentata, e l'App didattica che sintetizza le principali fasi di creazione del sistema informativo geo-storico, sono inserite nella gallery dei Live Poster 2014.














Presentato al VI° Convegno Internazionale di Studi "Città mediterranee in trasformazione. Identità e immagine del paesaggio urbano tra Sette e Novecento", CIRICE Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Iconografia della Città Europea - Università degli Studi di Napoli Federico II, Napoli 13-15 marzo 2014.
• Programma dettagliato interventi
• Atti


  • Comprensorio vitivinicolo della Franciacorta ex Art. 3 D.M. 01/09/1995.
  • Comune censuario di Torbiato 1807. Carta delle qualità agrarie (<i>Land use</i>) - ArcGIS Online.
  • Screenshot dell'applicazione ArcGIS per iPhone.
  • Comune di Capriolo (1807). Carta di base (<i>Land cover</i>).
  • Comune di Cologne (1807-1808). Particolare del centro abitato. Screenshot del sw di sviluppo.
  • Comune di Rodengo (1807-1808). Edificato storico.
  • Comune di Rodengo (1807-1808). Edificato e rete viaria storica.
  • Comune di Rodengo (1807-1808). Edificato, rete viaria e acque superficiali.
  • Comune di Rodengo (1807-1808). Carta di Base.
  • Comune di Cologne (1807-1808). Carta dell'uso del suolo.
  • Comune di Cologne (1807-1808). Carta della toponomastica.
  • Comune di Cologne (1807-1808). Carta della proprietà fondiaria.
  • Centro abitato di Rovato (1808). Esempio di georeferenziazione sulla cartografia catastale attuale.
  • -->

Lo slideshow (attendere il caricamento delle immagini) propone alcuni elaborati che hanno il solo scopo di anticipare, in una veste grafica non definitiva, i contenuti e le diverse tipologie di carte tematiche prodotte.
Per fermare lo slideshow posizionare il mouse sull'immagine; per proseguire spostare il mouse all'esterno dell'immagine e attendere; per ingrandire cliccare sull'immagine (solo immagini con l'indicazione "click to magnify").



Obiettivi del progetto

Il progetto (ultimato) – finanziato dal Consorzio per la tutela del Franciacorta – ha per oggetto l’informatizzazione della prima, e tra le più importanti, fonti cartografiche per la storia del paesaggio agrario dei territori della Lombardia ex-veneta: il catasto napoleonico. Il territorio interessato dal progetto corrisponde all’ambito comprensoriale della zona di produzione della DOCG Franciacorta in provincia di Brescia, così come definito dall’Art. 3 del D.M. 01/09/1995 “Disciplinare di produzione del Franciacorta D.O.C.G.” e ss.mm.ii.
Obiettivo del lavoro è stato quello trasferire i contenuti della fonte dal supporto cartaceo ad un moderno sistema informativo geografico, allo scopo di massimizzarne lo sfruttamento ai fini della ricerca.
La scelta del GIS, per tutte le fasi di implementazione del progetto, dalla georeferenziazione dei materiali cartografici alla produzione di elaborati tematici, è stata suggerita dalla tipologia e dalla struttura informativa della documentazione utilizzata. Grazie all’utilizzo di questa metodologia, la fonte catastale ottocentesca si rende ora disponibile in una forma che permette di accostarsi ai suoi contenuti cartografici e descrittivi in maniera più efficiente, per indagini mirate e approfondimenti sull'uso del suolo in ambito agricolo e urbano, sulla toponomastica, sul sistema infrastrutturale storico del paesaggio e sulla proprietà immobiliare.
La georeferenziazione delle basi catastali ottocentesche sulla cartografia ufficiale odierna, in primo luogo sul catasto vigente, consente di effettuare utili raffronti con l'attualità relativamente a tutti i dati ricavabili dalla fonte, ed anche per quanto concerne l’analisi in dettaglio dell'evoluzione urbanistica dei nuclei abitati.
Il progetto, che, nel panorama degli studi locali, si propone come un innovativo approccio alla cultura del territorio, potrà costituire un utile strumento di lavoro per professionisti e studiosi, che disporranno dell’intera base dati geografica catastale, di oltre 45000 particelle, di tutto il territorio franciacortino, per un’ampia casistica di impieghi, dalla ricerca storica ad utilizzi più direttamente legati ad esigenze amministrative (studi di piano, odonomastica).
La particolare strutturazione dei dati secondo una logica GIS “aperta” consentirà inoltre di utilizzare la base cartografica storica per geo-riferire immagini o documenti relativi a edifici o altre emergenze storico-artistiche, arricchendo di contenuti la banca dati originaria.
La possibilità infine di consultare dati e mappe attraverso dispositivi mobili quali iPhone, iPad o simili, resa possibile mediante la piattaforma ArcGIS Online e apposite applicazioni gratuite per iOS e Android, costituisce un plus sicuramente apprezzato da professionisti e appassionati in quanto, avvalendosi delle funzionalità GPS fornite dai dispositivi sopra menzionati, potranno ottenere informazioni direttamente correlate alla loro posizione geografica.
Il progetto “Sistema informativo geo-storico della Franciacorta” muove da questi obiettivi di lavoro, e mira ricostruire, attraverso i rilievi delle registrazioni catastali di inizio Ottocento, la consistenza storica di un territorio in trasformazione, nella speranza di fornire uno strumento conoscitivo che possa contribuire alla sua salvaguardia.


Abstract

The project - funded by the Consorzio per la tutela del Franciacorta - involves the acquisition and subsequent GIS processing of documents and maps from the Napoleonic cadastre (1807-1809) of all the municipalities, current or historical, falling within the territory of consortium, as defined in Art. 3 of Ministerial Decree September 1, 1995 "Regulations for the production of Franciacorta DOCG" and subsequent amendments. The aim of the project is the establishment of a historical Geographical Information System for the 30 Napoleonic municipalities (against the today's 19 municipalities) that will allow to approach the interesting archives with modern and efficient methods of reading, to focus the researches and insights on land use in agriculture, on destinations of use of the buildings, on historical place names, on infrastructure of the historic road and canals network and on real estate. The georeferencing of the historical foundation on cadastral maps will allow today useful comparisons with the events of everyday life concerning all historical aspects out of the archives and the representation, in historical series, of the evolution of the main urban settlements.



Logo Franciacorta


© PAOLO OSCAR - 2006 - All Rights Reserved - Contatto